Notizie

 pac2016

Dal 1 gennaio 2018  saranno valide alcune decisioni prese nei mesi scorsi come ad esempio il divieto di utilizzo dei prodotti fitosanitari sulle superfici oggeto EFA e altri in via di approvazione ma di fatto definite come le migliorie presenti nel pacchetto omnibus che dovrà essere approvato entro fine anno.

Al fine di rendere più agevoli le decisioni per le aziende associate cerchiamo di riassumere, cercando di interpretare al meglio la documentazione ad oggi disponibile, con un occhio particolare per le aziende operanti nella nostra provincia, gli obblighi legati al greening ricordando nel contempo che il mancato adempimento di questi obblighi porta al non pagamento del greening stesso e a una rduzione del 25% sul pagamento base aziendale.

Ricordiamo che gli obblighi relativi al greening si dividono in diversificazione e gestione delle superfici EFA per almeno il 5% della superficie. E' confermata anche per il 2018 la percentuale del 5% sopra i 15 ettari di seminativo aziendale. Le aziende completamente biologiche sono esentate dal focus ecologico EFA.

Relativamente alla diversificazione il pacchetto Omnibus introdurrà la possibilità per le aziende che investono oltre il 75% della loro superficie utile a  colture leguminose (erba medica)  di non  dover individuare altre colture in rotazione come nel caso di coltivazione di oltre il 75% a colture sommerse si è esenti dall'obbligo di diversificare.

Per quanto riguarda la gestione delle superfici EFA l'azienda potrà scegliere tra le seguenti possibilità:

 

1.Terreno a riposo dal 01/01/2018 al 30/06/2018 senza produzione agricola ne' raccolta foraggio. Previste 3 modalità:

- Terreno nudo privo di vegetazione

- Terreno coperto da vegetazione spontanea

- Terreno seminato esclusivamente per colture da sovescio (compost-ammendanti-fertilizzanti)

Sui terreni a riposo è vietato lo sfalcio e gestione meccanica/chimica delle infestanti nel periodo 1 marzo - 30 giugno.

Dal 1 luglio è possibile seminare un nuovo raccolto.

 

2. Utilizzo di elementi caratteristici del paesaggio

- Possibilità di utilizzo come EFA di siepi, fasce alberate, alberi in filare, boschetti (non vincolati a misure PSR), bordi dei campi e fossati.

 A titolo esemplificativo:

- Fossato max 10 m larghezza, fattore di ponderazione 2 (1 mq fosso = 2 mq EFA  esempio 1000 ml di fosso a 3 metri larghezza equivalgono a 6000 mq di EFA)

- Margini dei campi inerbiti, min 1 metro max 20 metri fattore di ponderazione 1,5, ad esempio 200 ml di fascia tampone di 6 metri di larghezza corrispondono a 1800 mq di EFA

- Siepi larghezza max 20 mt, fattore ponderazione 2 (nel caso di siepi e fasce tampone impegnate con mis. PSR si avrà riduzione del 31% del contributo).

- Boschetti (non impegnati con il PSR) superficie max 0,3 ettari (bosco ceduo max 0,5 ettari) fattore di ponderazione 1,5.

- Stagni (maceri) con superficie massima di 0,3 ettari fattore di ponderazione 1,5.

Consigliamo di non inserire capezzagne non inerbite (strade bianche).

 

3. Colture azotofissatrici (es. pisello proteico, soia e erba medica ecc.) con fattore di ponderazione 1,00 (con il pacchetto Omnibus)

- coltivazione con divieto di utilizzo di prodotti fitosanitari per tutto il ciclo colturale (vedi decreto ministeriale allegato)

Dopo la raccolta del prodotto è possibile effettuare una coltura di secondo raccolto con normale uso di fitofarmaci.

 

4. Coltura con miscuglio di azotofissatrici e altre specie (graminacee, crucifere etc.) in cui ci sia la prevalenza di azotofissatrici con almeno il 51% (vedi tabella allegata). Anche in questo caso si applica un fattore di ponderazione di 1,0 (con il pacchetto Omnibus).

 

Per verificare la propria situazione aziendale o per qualsiasi dubbio siete pregati di contattare gli uffici di Zona di Confagricoltura Rovigo.

 

nitrati

Dal primo novembre divieto di spandimento in Zona Vulnerabile

Dal primo novembre scatta il divieto di spandimento nelle Zone Vulnerabili ai Nitrati. Si riassumono nella tabella i divieti per le Zone Vulnerabili e le Zone Ordinarie sulla base del Terzo Programma Nitrati.
Con la nuova programmazione del Terzo Programma Nitrati è stato progettato il bollettino “Agrometeo Nitrati” attivo durante il periodo di divieto stagionale autunno-invernale, disponibile nel sito dell’Arpav, che indica le condizioni meteorologiche favorevoli o non favorevoli per la sospensione del divieto di spandimento in Zona Vulnerabile per determinate tipologie di effluenti.
In particolare, la flessibilità concessa dal bollettino interessa le ZVN, e si applica a liquami, materiali ad essi assimilati e acque reflue per i mesi di novembre e febbraio, in terreni con presenza di pascoli, prati-pascoli e prati, compresi i medicai e cover crops, cereali autunno-vernini, colture ortive, colture arboree con inerbimento permanente, su terreni con presenza di residui colturali o in caso di preparazione dei terreni per la semina primaverile anticipata.
Per queste tipologie di effluenti e terreni è obbligatorio consultare il bollettino prima di organizzare lo spandimento nei mesi di novembre e febbraio.
Restano confermati i divieti di spandimento in condizioni di terreni gelati, innevati, con falda acquifera affiorante, saturi d’acqua o con frane in atto.

 ciboperlamente

Il 5 settembre è stato presentato alla Camera dei Deputati dalla nostra vicepresidente Deborah Piovan in rappresentanza di Confagricoltura il "Manifesto cibo per la mente"

Aderiscono al manifesto oltre a Confagricoltura Cia, Uniceb, Assosemennti, Agrofarma, Federchimica, Unionzucchero UNAItalia, Assitol, Alsazoo, Assibiotec, AISA e Assofertilizzanti.

Il manifesto ha l'obbiettivo di promuovere la ricerca per liberare il potenziale produttivo dell’agricoltura e dell’industria alimentare nell’Unione Europea. Esistono delle sfide chiave nel prossimo futuro come il garantire l’approvvigionamento alimentare, garantire la sicurezza alimentare, Creare posti di lavoro e sostenere la crescita, la salvaguardia dell’ambiente

A tal fine è necessario promuovere l’innovazione, promuovere la sostenibilità: lavoro, produttività e uso efficiente delle risorse con la miglior politica possibile: stimolare l’innovazione in un mercato comune senza barriere.

Leggi il manifesto allegato

Allegati:
Scarica questo file (Cibo per la Mente_FINAL.pdf)Cibo per la Mente_FINAL.pdf[ ]690 kB
Con regolamento pubblicato nei giorni scorsi sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE il dazio per mais, sorgo e segale è stato ridotto a 5,61 eur/tonn. Si rammenta che dal 1° settembre scorso il dazio all’importazione per i prodotti in questione era stato fissato a 10,95 eur/tonn.

tedxrovigo sponsored agriro

 

Conoscenza e ricerca sono gli ingredienti di un’agricoltura moderna che fonda nell’innovazione i pilastri del proprio futuro.

Confagricoltura sostiene che il nostro Paese per competere abbia bisogno di un’agricoltura realmente moderna: obiettivo raggiungibile proprio solo grazie alla ricerca, all'innovazione ed agli strumenti che da esse vedono la luce.

Ecco perché Confagricoltura è nella squadra di TEDx Rovigo.

Chi ha partecipato a TEDx Rovigo ha portato a casa un’esperienza, 12 idee su cui fare le proprie riflessioni e una mente più aperta per affrontare i grandi temi del tempo in cui viviamo.

Tre le aree fondamentali sulle quali ognuno dei 12 speaker ha declinato la propria esperienza: Tecnology, Entertainment e Design.

L’Edizione 2017: “Time On Mars”

Il tema dell’edizione 2017 ha posto l’accento proprio sul futuro. Con “Time On Mars” l’evento ha voluto lanciare un messaggio ben preciso: la scelta su come spendere il tempo è nelle nostre mani e il modo in cui lo spendiamo determina il futuro di tutti.

Con questi presupposti, è chiaro che l’innovazione è la chiave di volta in tutti i campi: dall’economia alla ricerca, dallo sport alla comunicazione.

A determinare come sarà il futuro sono i tanti imprenditori che costruiscono il futuro attraverso la realizzazione delle loro idee!

La Seconda Edizione di TEDx Rovigo

La seconda edizione di TEDx Rovigo ha visto il debutto del format americano sul palcoscenico del Teatro Sociale di Rovigo, tra i più prestigiosi del Veneto. Determinante l’esperienza maturata dal Team durante il primo anno, in cui il successo è stato talmente eclatante da richiedere l’inserimento dell’evento in un calendario annuale. La squadra di volontari è guidata da Manuel Tuozzi come project coordinator, Luca Cavallari come direttore tecnico e Chiara Borgato come Art Director.

Tutto è stato curato nei minimi dettagli: gadget sostenibili nella bag fornita a tutti gli ospiti, la collaborazione dei ragazzi dell’istituto Alberghiero di Adria, un challenge via SMS, pranzo realizzato da un laboratorio artigianale che lavora solo con i migliori ingredienti e con i prodotti di stagione.

Il cambio di passo è stato sottolineato anche dall’incremento delle realtà che hanno creduto e sostenuto TEDx, in qualità di partner.

Oltre a Confagricoltura Rovigo, Aimon, Erre Effe Group – BMW, Irsap, WTCO, CNA Associazione Territoriale di Rovigo, Confindustria Venezia e Rovigo, Globe Medical Solutions, Promozione Italia, ASM SET, Lanfredini.

Grazie alle immagini di Andrea Verzola e Angelo De Poli, e del videomaker Alberto Gambato, l’esperienza TEDx Rovigo potrà essere vissuta su YouTube, sulla Gallery del sito, su Flikr e attraverso i Social.

Cos’è TEDx

TEDx è uno spettacolo di idee. Strutturato come una successione di conferenze con un format molto piacevole e scenografico, l’evento occupa l’arco di una giornata e viene realizzato - oltre a Rovigo - anche in tutte le altre province Venete nei contesti più prestigiosi, come il Teatro Verdi di Padova, il Comunale di Vicenza, o Palazzo Querini Stampalia di Venezia. Coinvolge anche Cortina, Verona, Treviso e quasi tutti i capoluoghi italiani. Non solo. Eventi TEDx vengono organizzati in tutto il Mondo.

È l’espressione locale di un evento mondiale, promosso TED che è un movimento globale con lo scopo di cambiare il mondo attraverso le idee. La missione è riassunta nella formula “Ideas Worth Spreading”, idee che meritano di essere diffuse.

Ogni TEDx attrae nella città che lo ospita decine e decine di visitatori, dando valore e visibilità alla comunità e ai partner che collaborano con l’organizzazione.

Si tratta di un evento culturale di alto spessore, con una selezione di relatori dal profilo alto scelti di anno in anno sulla base del contributo di conoscenza che possono offrire al pubblico e alle persone in generale.

Già dopo il successo della prima edizione, nel 2016, oltre ad offrire un palcoscenico alle idee, TEDx Rovigo ha iniziato un percorso per affermarsi come punto di riferimento di collaborazioni sociali e professionali.

 

Non c'è l'accordo tra i paesi UE sul rinnovo dell'autorizzazione del glifosato e quindi slitta il voto.
La riunione del comitato UE per gli alimenti, mangimi e piante che avrebbe dovuto esprimersi su una proposta di rinnovo della licenza dell'erbicida tra i 5 e i 7 anni si è conclusa senza voto. "La Commissione ha preso atto delle posizioni delle diverse delegazioni degli stati membri - dice la portavoce dell'esecutivo Ue per la salute - su cui rifletterà e annuncerà prossimamente la data della prossima riunione".

fitosanitari

La Giunta Regionale ha deliberato la DGR 1133/2017 sugli accertamenti delle violazioni delle prescrizioni del PAN e la relativa erogazione di sanzioni amministrative.

Viene specificato che i soggetti competenti all’accertamento delle violazioni sono il Servizio regionale di vigilanza (ex Polizia Provinciale), le ULSS competenti per il territorio, AVEPA e gli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria.

L’erogazione delle sanzioni amministrative è disciplinata dal Decreto Legislativo n. 150 del 2012 e viene delegata ai Comuni.

Vengono qui riproposte nella tabella qui sotto riportata alcune sanzioni amministrative che possono riguardare gli utilizzatori di prodotti fitosanitari, sia agricoltori che contoterzisti.

Acquisto o utilizzo di prodotti fitosanitari e di coadiuvanti senza essere in possesso del “Certificato di abilitazione all’acquisto o utilizzo” Salvo che il fatto costituisca reato, chiunque acquista, utilizza, vende o detiene prodotti fitosanitari e coadiuvanti senza aver conseguito il certificato di abilitazione è punito con una sanzione da 5.000 a 20.000 €.
Mancato controllo funzionale delle attrezzature per l’applicazione di prodotti fitosanitari L’utilizzatore ha l’obbligo di sottoporre a controlli periodici le proprie attrezzature e qualora non effettui i controlli è punito, salvo che il fatto costituisca reato, con una sanzione da 500 a 2.000 €.
Mancato rispetto misure a tutela ambiente acquatico, dalle fonti di approvvigionamento acqua potabile e delle aree specifiche Salvo che il fatto non costituisca reato, l’utilizzatore che non osserva le misure stabilite a tutela dell’ambiente acquatico delle fonti di approvvigionamento di acqua potabile è punito con una sanzione da 5.000 a 20.000 €.
Mancato adempimento agli obblighi di tenuta del registro dei trattamenti L’acquirente e l’utilizzatore che non adempiono agli obblighi di tenuta del registro trattamenti sono puniti con una sanzione da 500 a 1.500 €, salvo che il fatto non costituisca reato. La reiterazione della violazione comporta la sospensione da 1 a 6 mesi o la revoca dell’autorizzazione.
Irrorazione aerea Salvo che il fatto costituisca reato, chiunque effettua irrorazione aerea senza essere munito delle autorizzazioni o in difformità alle prescrizioni stabilite dall’autorità competente è punito con una sanzione da 20.000 a 100.000 €.
Reiterazione Nel caso di reiterazione delle violazioni previste, dove non meglio specificato, viene disposta in aggiunta una sanzione amministrativa pecuniaria, la sospensione o la revoca del certificato di abilitazione.

Si ricorda che la CGO10 sui Trattamenti Fitosanitari è una delle regole di Condizionalità che riscontra maggiori infrazioni da parte di Avepa, è quindi importante che l’imprenditore agricolo adempia correttamente a tutte le disposizioni normative sulla gestione dei prodotti fitosanitari.

E’ utile consultare i siti internet della Regione e del Portale PiaVe per gli aggiornamenti normativi, mentre il sito di Veneto Agricoltura mette a disposizione la “Guida per il corretto impiego dei prodotti fitosanitari” che viene utilizzata anche durante i corsi obbligatori di rilascio e rinnovo dei patentini fitosanitari.

Una piccola guida alla gestione dei prodotti fitosanitari è stata redatta anche da Confagricoltura Veneto, ed è disponibile nel proprio sito alla pagina Pubblicazioni.

Si consiglia agli imprenditori agricoli di informarsi sulla normativa vigente nel proprio Comune all’interno del Regolamento Comunale.

E' consigliabile contattare i tecnici di Confagricoltura Rovigo per ulteriori specifiche o per eventuali dubbi sull’argomento.

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information